VideoArtForum 2017

mercoledì 15 novembre ORE 19:00
Elisa Strinna | THE MULTIPLE LANDSCAPE
Parte del ciclo AlbumArte | Residenze
Proiezione del video Ascar (video HD, 10 m, 2017).
Prima italiana (versione originale inglese con sottotitoli in italiano)
Dibattito con Elisa Strinna e Junghun Kim (artista sud coreano), a cura di WONDERLUST#rome

AlbumArte presenta all’interno dei programmi continuativi AlbumArte | Residenze – ciclo di approfondimento sulle residenze d’artista – e AlbumArte | VideoArtForum – ciclo di proiezioni di video con dibattito – il video Ascar dell’artista Elisa Strinna (Padova, 1982), opera video relizzata durante un periodo di residenza presso il Seoul Art Space Geumcheon (aprile-giugno 2017).
«Ascar è una realtà in cui materiale e virtuale si mescolano, per dare vita a un paesaggio in cui i confini tra finzione e verità si perdono. Il territorio di Seoul, il suo villaggio antico, i nuovi centri finanziari, le montagne che circondando la città, il confine tra la Corea del Nord e la Corea del Sud, esistono in compresenza agli stessi territori riprodotti nei mondi virtuali dei videogames. La voce di una giovane donna ci accompagna attraverso questi luoghi, alternandosi a quella di uno scienziato il quale racconta l’origine dell’Universo e di alcuni dei minerali che compongono le tecnologie digitali. Ascar è un mondo i cui confini non si possono attraversare, una realtà dove la lotta per la realizzazione è costante e l’affermazione del sé avviene unicamente attraverso la sconfitta del proprio avversario. La contemplazione di questo universo magnifico e brutale, è il solo momento di pace in una costante lotta darwiniana per la sopravvivenza. Il film nasce dal desiderio di indagare l’interesse diffuso delle giovani generazioni per i mondi virtuali dei videogiochi e la relazione di questi mondi con quello concreto. Interviste a videogamer, esperti di Virtual Reality, e a referenti di un centro di disintossicazione da internet nei pressi di Seoul (Corea del Sud), assieme alle interviste realizzate ad alcuni ricercatori di mineralogia presso il Muséum National d’Histoire Naturelle de la Ville de Paris, sono il materiale da cui trae vita il cortometraggio». (Elisa Strinna)
La proiezione sarà seguita da un dibattito nel quale Francesco Buonerba e Nicoletta Guglielmucci (progetto Wonderlust#rome) dialogheranno insieme a Elisa Strinna e all’artista sud coreano Junghun Kim, focalizzandone affinità, riferimenti e sensibilità comuni per lo studio dei rapporti che intercorrono tra mondi materiali e virtuali.
MAGGIORI INFO http://www.albumarte.org/?p=6464
Aggiungi tag al tuo profilo
video

Chi ci va

Bacheca