Juliet Jacques: Fiction, memoir, performance

giovedì 26 aprile ORE 18:30
Il programma della serata sarà scandito da tre momenti:
- La lettura dal vivo di un estratto del libro Trans: A Memoir, pubblicato per Verso Books nel 2015 e del testo completo di The Woman in the Portrait, commissionatole dalla Tate Modern del 2014 per l’evento Transpose (lingua inglese, durata: 30 minuti circa).
- La proiezione del video You Will Be Free del 2017 (prima italiana, versione originale in lingua inglese, 10 minuti circa).
- La performance tratta dal testo Sertraline Surrealism del 2016 (lingua inglese, durata 7 minuti circa).
A seguire, un dibattito insieme alla scrittrice, Manuela Pacella e Daniele Cassandro.
Nel dibattito (italiano e inglese) si prenderà in esame sia la tematica circa la costituzione dell’identità attraverso la scrittura e il presentare l’esperienza transgender come più universale di quello che si creda, sia il tipo di
approccio alla scrittura di Jacques in parte giornalistico, in parte fiction, in parte diaristico, ascrivibile alla “fiction teorica” – per citare una definizione coniata da Joan Hawkins per la scrittura di Chris Kraus. Saranno inoltre date alcune anticipazioni sulla sua ricerca di dottorato in Creative & Critical Writing all’Università del Sussex, per la quale l’autrice sta preparando un volume di storie brevi su persone transgender in Gran Bretagna dall’800 sino ai nostri giorni.
Le due letture, il video e la performance saranno in inglese ma in sala saranno disponibili i testi in lingua originale con traduzione in italiano a fronte.
Sarà possibile arrivare ad AlbumArte alle 17.30 per poter dare modo, a coloro che lo ritengano opportuno, di avere familiarità con i testi prima che l’evento abbia inizio.

Chi ci va

Bacheca