GIAPPONE canti e musiche popolari

venerdì 13 luglio ORE 20:00
LUOGO: Sala Casella (Roma, Via Flaminia 118, 00196)



Popolarissimi a Londra e noti alle più attente platee internazionali, Hibiki Ichikawa (shamisen) e Akari Mochizuki (canto minyo) – già ospiti dell’Istituto Giapponese di Cultura a marzo 2018 – faranno risuonare nella splendida location dei Giardini della Filarmonica, a due passi da Piazza del Popolo, l’inconfondibile timbro dello shamisen e le nostalgiche melodie dei canti popolari giapponesi (minyo), le cui arie e tecniche vocali, con le differenziazioni tipiche delle varie regioni, sono state trasmesse dai tempi più remoti fino ai nostri giorni per via orale.
Hibiki ICHIKAWA

Vive a Londra ed è l’unico musicista professionista di Tsugaru shamisen residente nel Regno Unito, dove ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “Tier 1 Exceptional Talent Visa”, attestazione universale del suo talento come musicista di Tsugaru shamisen, encomio riservato a un ristretto numero di artisti. Si è esibito in moltissime occasioni ufficiali di grande risonanza pubblica, come la celebrazione del genetliaco dell’Imperatore presso l’Ambasciata del Giappone a Londra, il Japan Matsuri a Trafalgar Square e la manifestazione Hyper Japan, ospitata nella capitale inglese. All’attività concertistica alterna quella di insegnante di shamisen nel Regno Unito, dove la sua popolarità è sempre crescente.

Akari MOCHIZUKI

Ha iniziato a cantare enka (canzone di intrattenimento nata in epoca moderna che unisce la scala pentatonica giapponese con le armonie occidentali) all’età di 3 anni e attualmente è l’unica interprete professionista di enka nel Regno Unito; la sua singolare vocalità le permette di eseguire con la medesima disinvoltura i canti della tradizione popolare giapponese (enka e minyo) quanto il Japanese Blues e il pop. Dal 2009, anno di debutto come cantante, si è esibita in moltissimi contesti di prestigio, tra cui il WOMAD 2010, lo Hyper Japan e il Japan Matsuri (2009, 2010 e 2012), prestando la sua voce al vasto repertorio di musica popolare giapponese, spesso a fianco di Hibiki Ichikawa. Il suo primo singolo, Hitori de nadeshiko, con reminiscenze J-pop anni‘70, è stato giudicato tra i migliori brani del 2012 sul sito J-POP Go.

Chi ci va

Bacheca