Controclassica #02 - quartetto di chitarre classiche

venerdì 26 gennaio ORE 19:30
[Friday 19:30–22:30]

"Quartetto 5/8": quartetto di chitarre classiche composto da Andrea Candi, Daniele Mazzoni, Marco Pugliese, Tommaso Stagi

Programma:

"Bajo la Palmera" Isaac Albeniz
Il brano è un estratto da "Cantos de Espana", una raccolta di 5 pezzi originariamente composti per pianoforte e poi trascritti per chitarra. Il gentile ondeggiare delle fronde della palma coincide metaforicamente con il costante alternarsi dei modi maggiore e minore, che conferisce alla composizione un carattere drammatico e languido.

"Rumba" Stepàn Rak
Questa rumba è diventata presto molto popolare nel repertorio chitarristico, per via della sua brillantezza vivace. Si distingue per l'uso della tecnica percussionistica applicato alla cassa armonica della chitarra. Risulta piacevole sia all'esecuzione che all'ascolto.

"Baiao de Gude" Paulo Bellinati
Il baiao è una formula ritmica basata sulla misura binaria. Originaria del nord-est del Brasile, si può riscontrare alla base di un vasto repertorio musicale dell'area. Questo particolare baiao, ricco di raffinatezze armoniche, si articola in tre movimenti:
1. Vivo
2. Meno mosso
3. Tempo I.

pausa

"Prelude No. 3" George Gershwin
Anche il presente brano è una trascrizione per quartetto di chitarre classiche da un originale per pianoforte. Questo preludio in mi minore veniva chiamato da Gerhswin "Spanish" per alcuni lontani riferimenti alle armonie spagnole. Alle nostre orecchie tuttavia risulta inconfondibile lo stile di Gerswhin, con le rarefatte sonorità jazzistiche che lo hanno da sempre contraddistinto.

"Little Fugue BWV 578" Johann Sebastian Bach
Questa celebre fuga in sol minore fu composta da Bach durante gli anni ad Arnstadt. A causa della sua fama, di essa sono state fatte decine e decine di trascrizioni, tra le quali particolarmente nota è la versione orchestrale di Leopold Stokowski.

"Barbiere di Siviglia" Gioacchino Rossini
Ascolteremo infine la trascrizione per quartetto di chitarre dell'ouverture della grande opera rossiniana. Il brano è rimasto celebre principalmente grazie alla sua melodia, sebbene probabilmente il Maestro l'avesse "riciclata" da lavori precedenti: molto simili sono infatti l'ouverture di "Aureliano in Palmira" (1813)
e "Elisabetta regina di'inghilterra" (1815) entrambe composte prima del "Barbiere".

--------------------------------------

Controclassica è una rassegna curata da Emma Passi e Giuseppe Zampetti
https://www.youtube.com/channel/UCKM5By42EyWi73Os6oUZAGw?view_as=subscriber

Durante l'evento, il bancone di Sinestetica sarà felice di prepararvi Spritz e cocktail di ogni genere!

INGRESSO LIBERO
info@sinesteticaexpo.com
www.sinesteticaexpo.com
Aggiungi tag al tuo profilo
musica classica

Chi ci va

Alfiero B.

Bacheca