WE GIL - Grand Opening - Free Entry & Open Bar

Ex Gil - Largo Ascianghi, 5 - 00153 Roma
Thursday 7 December ORE 22:00
7 Dicembre - WOOOW SHOWCASE + iam_weare + STEVE MCCURRY

Serata di all'insegna della musica e delle installazioni artistiche:
iam_weare - Installazione digitale interattiva sulle grandi vetrate dell'Ex Gil
+ ExhIbition - STEVE McCURRY _ “Leggere”
+ Dalle 21:00 la Crew di Wooow accompagnerà la serata con il suo inimitabile vibe elettronico!
LINE UP • Jason K • Josh Hardy

FREE ENTRY & OPEN BAR H. 22.00 - H. 01.00
Per garantirti l'accesso all'open bar manda una mail a: info@iamweare.it

▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁

EXHIBITIONS - dal 7 dicembre al 7 gennaio:
• STEVE McCURRY _ “Leggere” (https://goo.gl/9psmd9)
• INTERACTIVE INSTALLATION _ "iam_weare" by nufactory (https://www.iamweare.it/instagram-feed)

EVENTS:
• 7 Dicembre
WOOOW SHOWCASE + iam_weare + STEVE MCCURRY

• 9 Dicembre
ADRIANO VITERBINI & DAVIDE TOFFOLO - Tour Blu Live Show

• 15 Dicembre
DIGITAL YUPPIES & AFTER PARTY - Creative Conference & Music

• 16 Dicembre
MAX BRUNO & L’ORCHESTRACCIA - Live Show & Concert

• 22 Dicembre
ZIP + ROERO & ARTISTI 7606 + ORFICO - Live Show & Silent Disco

Visita il sito www.iamweare.it per scoprire il programma completo e tutte le info della rassegna!

▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁

WE ARE | 4 week-end di arte, musica e conferenze totalmente gratuiti in uno spazio unico nel cuore di Roma: www.iamweare.it

▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁

CULTURAL SHOWCASE 〉

Vetro e marmo disposto in sequenza ordinata, precisa, inalterabile. Razionali pieni e vuoti che scandiscono con preciso ritmo una faccia del palazzo. L’ingresso monolitico e bianchissimo si raggiunge con pochi gradini. Dislivelli, restringimenti e dilatazioni, scorci prospettici caratterizzano l’interno. Questo è il WE GIL esteticamente parlando.

Vetro e marmo diventeranno cornice di un dinamico contenuto. Razionali pieni e vuoti che si lasceranno mutare dall’arte. Pochi gradini per raggiungere un luogo rinnovato. Arte, musica e incontri caratterizzeranno l’interno. Questo è WE ARE artisticamente parlando.

WE ARE è un appuntamento culturale per la città e i suoi cittadini alla scoperta di uno spazio WE GIL. Si potrà interagire con la sua nuova veste in vista della sua prossima trasformazione in hub culturale giovanile promosso dalla Regione Lazio.

WE ARE è una rassegna culturale e un’installazione artistica che i sviluppa sulla facciata esterna del WE GIL e al suo interno. Vi invitiamo a partecipare, a raccontare e raccontarvi, a mettervi in posa ed essere protagonisti di tutti gli appuntamenti in programma.

▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁

EXHIBITION 〉LEGGERE by STEVE McCURRY

Tutti nella vita abbiamo assaporato il piacere unico di stringere tra le mani un libro, in solitudine o in compagnia.

Steve McCurry rende omaggio all’atto della lettura, raccogliendo per la prima volta una selezione di scatti che ha per protagonisti i lettori, lettori provenienti da ogni angolo del pianeta: zone di guerra, strade isolate, angoli della città o della propria casa.

▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁

INTERACTIVE INSTALLATION 〉WE ARE

L’installazione digitale interattiva WE ARE ruota attorno all’idea di positivo-negativo, pieni-vuoti, somiglianze-differenze. WA ARE indaga la società contemporanea, multiforme e multicolore, esaltandone il valore in tutte le sue sfaccettature.

Dal 7 Dicembre le grandi vetrate poste su via Girolamo Induno saranno l’ideale tela su cui potrete rivedere i vostri ritratti. Scattatevi una foto e caricatela su Instagram con l'hashtag #IAM_WEARE.

Un grande archivio collettivo e dinamico di contenuti user generated animerà la facciata rendendola colorata e poliedrica proprio grazie al tuo contributo.

Il protagonista sei tu, siamo noi: I AM, WE ARE.

Ecco come:
• METTITI IN POSA E FATTI UNA FOTO
• CONDIVIDILA SU INSTAGRAM CON L'HASHTAG #IAM_WEARE
• RIVEDI LA TUA FOTO SUL WALL ESTERNO
• I AM, WE ARE

▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁▁

LOCATION 〉WE GIL

La Casa Balilla, commissionata a Moretti, doveva concentrare al
suo interno più funzioni e spazi diversi, come uffici di rappresentanza, spazi per attività ginniche e ricreative, attività assistenziali e lavorative.

La concentrazione di diverse funzioni si riflette, a livello compositivo, in un linguaggio particolare in cui si alternano volumi geometrici rigidi e forme sinuose, come la terminazione delle palestre sovrapposte o la scala elicoidale interna, e tale sperimentalismo è dovuto anche al fatto che la GIL corrisponde a una tipologia edilizia del tutto nuova.

Elementi di qualità all’interno di questa architettura sono molteplici: i corpi scala, la trasparenza e la permeabilità, il susseguirsi di scorci prospettici, la ricchezza di relazioni.
Add tags that you prefer to your profile
Musica elettronica installazione Steve McCurry

Going

Marcello Davide M.

Wall